Diario di una gastronauta alle prime armi.

sabato 16 dicembre 2017

Torta morbida al cioccolato con marmellata di arance

Soprattutto nei mesi invernali, devo dire che amo particolarmente il connubio cioccolato/arancia specialmente nei dolci, ed è proprio da questa passione che è nato questo dolce. Nulla di innovativo o rivoluzionario, visto che si tratta di un abbinamento piuttosto classico, eppure vi garantisco che, come accade spesso, la semplicità di questa torta la rende a suo modo speciale. È una torta che rimane molto morbida, tanto da diventare un dolce al cucchiaio ed è perfetta per essere sorseggiata con una bella tazza di tè bollente o un bel caffè amaro ! Ecco come realizzarla :

Ingredienti (per uno stampo da 22/24 cm)
  • 100 g burro morbido
  • 180 g zucchero
  • 4 uova intere
  • 150 g cioccolato fondente
  • 100 g farina
  • 1 bustina lievito
  • 1 bustina vanillina
per farcire e decorare 
  • Marmellata biologica di arance amare 
  • Pezzetti di arancia candita (se gradite)
Preparazione 
Accendete il forno a 180º gradi così sarà ben caldo al momento di infornare il vostro dolce. Adesso fate sciogliere il cioccolato a bagnomaria e mettetelo da parte così si raffredderà leggermente mentre preparerete l'impasto. In una ciotola montate il burro e lo zucchero insieme finché la consistenza non sarà morbida. Separate gli albumi dai tuorli, montate gli albumi a neve e teneteli da parte. Una volta fatto ciò riprendete il composto di burro e zucchero e incorporatevi i tuorli, avendo cura di incorporarli delicatamente uno alla volta. Aggiugete ora il cioccolato fuso, la farina setacciata, il lievito e la vanillina e infine gli albumi precedentemente montati a neve. Amalgamate bene il tutto con un lento movimento dal basso verso l'alto per non smontare il composto. Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera (se potete al posto della farina usate del cacao per un risultato ancora più cioccolatoso!) e versateci l'impasto. Infornate per circa 20 minuti a 180º gradi e prima di sfornare fate la fatidica prova-stecchino. Se la torta risulterà cotta sfornatela e lasciatela raffreddare. Quando sarà completamente fredda tagliate la calotta superiore che dovrebbe risultare più cotta rispetto al resto della torta, sminuzzatela e tenetela da parte. A questo punto con una bella spatola spalmate generosamente con la marmellata di arance amare tutta la superficie del dolce, che assorbirà ben bene la marmellata diventando ancora più morbido e succoso. A questo punto aggiungete sulla superficie la calotta sbriciolata, date ancora qualche tocco di marmellata di arance aiutandovi con un cucchiaio e 
se lo gradite, guarnite ulteriormente con pezzetti di arancia candita. Et voilà! Un dolce super goloso !



martedì 3 ottobre 2017

Torta carote e mandorle al profumo di limone (senza latte)


Lo so, è passato moltissimo tempo dall'ultimo post e dall'ultima ricetta ma credetemi se vi dico che sono stata risucchiata da mille eventi e impegni improrogabili 😅(vedi laurea sempre più vicina, finalmente!) . Detto questo, dopo un'estate rovente in cui ho avuto poca forza (oltre che poco tempo) per cucinare eccomi con una torta dal sapore decisamente autunnale. È una torta molto semplice da realizzare e che si può preparare sporcando praticamente solo un frullatore, tuttavia il gusto è molto particolare e tutt'altro che banale! 😉 In casa mia ha stupito tutti, anche chi al pensiero di una torta fatta con le carote si era mostrato piuttosto diffidente.. ma bando alle ciance, eccovi la ricetta 

Ingredienti (per uno stampo da 22/24 cm)
  • 300 gr di carote julienne
  • 100 gr di mandorle sbucciate e pelate o stessa quantità di farina di mandorle 
  • 120 gr di olio di semi 
  • 3 uova
  • 250 gr di farina 
  • 300 gr di zucchero 
  • 1/2 bustina di lievito per dolci 
  • la scorza di un limone oppure 2 boccettini di essenza di limone 
Preparazione
Cominciate subito con l'accendere il forno e farlo scaldare a circa 200º gradi. Ora prendete il bicchiere del frullatore e versateci le carote insieme a una buona metà delle mandorle pelate e a 3/4 dell'olio di semi. Date una prima frullata finché carote e mandorle avranno formato un impasto piuttosto amalgamato. Ripetete lo stesso procedimento utilizzando quel che resta delle mandorle e dell'olio di semi. Fatto questo, versate nell'impasto ottenuto l'essenza di limone e le 3 uova e frullate nuovamente. A questo punto, valutate voi se aggiungere anche la farina, lo zucchero e il lievito all'interno del frullatore e miscelare oppure versare l'impasto ottenuto in una terrina e aggiungere solo allora le farine e lo zucchero. Se avete un frullatore medio-piccolo come il mio, vi consiglio la seconda opzione onde evitare che si intasi e smetta di frullare. Se unirete a mano farina,lievito e zucchero ricordatevi nell'amalgare di farlo delicatamente dal basso verso l'altro per incorporare bene il tutto e ottenere un impasto senza grumi. 
Ora che l'impasto è pronto, prendete una tortiera e imburratela per bene. Versate l'impasto nella tortiera e infornate per almeno 35 minuti (prima di spegnere il forno fate la classica prova stecchino!). Prima di sfornare, lasciate la torta in forno spento per almeno 1 minuto in modo che non si "smonti". Ora sfornate la vostra torta e quando si sarà raffreddata cospargetela di zucchero a velo. Et voilà, buona torta!