Diario di una gastronauta alle prime armi.

martedì 3 ottobre 2017

Torta carote e mandorle al profumo di limone (senza latte)


Lo so, è passato moltissimo tempo dall'ultimo post e dall'ultima ricetta ma credetemi se vi dico che sono stata risucchiata da mille eventi e impegni improrogabili 😅(vedi laurea sempre più vicina, finalmente!) . Detto questo, dopo un'estate rovente in cui ho avuto poca forza (oltre che poco tempo) per cucinare eccomi con una torta dal sapore decisamente autunnale. È una torta molto semplice da realizzare e che si può preparare sporcando praticamente solo un frullatore, tuttavia il gusto è molto particolare e tutt'altro che banale! 😉 In casa mia ha stupito tutti, anche chi al pensiero di una torta fatta con le carote si era mostrato piuttosto diffidente.. ma bando alle ciance, eccovi la ricetta 

Ingredienti (per uno stampo da 22/24 cm)
  • 300 gr di carote julienne
  • 100 gr di mandorle sbucciate e pelate o stessa quantità di farina di mandorle 
  • 120 gr di olio di semi 
  • 3 uova
  • 250 gr di farina 
  • 300 gr di zucchero 
  • 1/2 bustina di lievito per dolci 
  • la scorza di un limone oppure 2 boccettini di essenza di limone 
Preparazione
Cominciate subito con l'accendere il forno e farlo scaldare a circa 200º gradi. Ora prendete il bicchiere del frullatore e versateci le carote insieme a una buona metà delle mandorle pelate e a 3/4 dell'olio di semi. Date una prima frullata finché carote e mandorle avranno formato un impasto piuttosto amalgamato. Ripetete lo stesso procedimento utilizzando quel che resta delle mandorle e dell'olio di semi. Fatto questo, versate nell'impasto ottenuto l'essenza di limone e le 3 uova e frullate nuovamente. A questo punto, valutate voi se aggiungere anche la farina, lo zucchero e il lievito all'interno del frullatore e miscelare oppure versare l'impasto ottenuto in una terrina e aggiungere solo allora le farine e lo zucchero. Se avete un frullatore medio-piccolo come il mio, vi consiglio la seconda opzione onde evitare che si intasi e smetta di frullare. Se unirete a mano farina,lievito e zucchero ricordatevi nell'amalgare di farlo delicatamente dal basso verso l'altro per incorporare bene il tutto e ottenere un impasto senza grumi. 
Ora che l'impasto prendere una tortiera e imburratela per bene. Versate l'impasto nella tortiera e infornate per almeno 35 minuti (prima di spegnere il forno fate la classica prova stecchino!). Prima di sfornare, lasciate la torta in forno spento per almeno 1 minuto in modo che non si "smonti". Ora sfornate la vostra torta e quando si sarà raffreddata cospargetela di zucchero a velo. Et voilà, buona torta! 


sabato 27 maggio 2017

Gnocchi di patate viola con fonduta al parmigiano reggiano e salvia croccante

Passeggiavo al supermercato,come di consuetudine il sabato mattina (giorno di spesa), quando fra i banchi ho notato questi gnocchi di patate viola; essendo io una tipa curiosa, in cucina più che in altri campi, non ho potuto fare a meno di acquistarli. Una volta portatili a casa però non sapevo proprio come cucinarli non avendoli mai assaggiati e così mi sono messa a sfogliare qualche libro di cucina ed è spuntata questa ricetta che sembrava fare proprio al caso mio! nella ricetta in questione gli gnocchi erano quelli di zucca ma poco male, ho deciso di utilizzare quelli di patate viola e il risultato è stato soddisfacente oltre che super goloso, provare per credere 😏! eccovi la ricetta

Ingredienti (per 2 persone)
500 gr di gnocchi di patate viola  * 100 gr di parmigiano reggiano * 20 gr di burro * 2 cucchiai di farina 00 * 1 bicchiere di latte * 4/5 foglie di salvia * sale * pepe * noce moscata

Preparazione
Mettete subito una bella pentola d'acqua sul fuoco. Adesso con la farina, il latte e il burro prepareremo un roux, una salsina che sarà la base per la nostra fonduta al parmigiano. Iniziate facendo sciogliere in un pentolino a fuoco lentissimo il burro dopodiché una volta sciolto toglietelo dal fuoco e unite un cucchiaio di farina; amalgamate bene il tutto fino ad ottenere un composto senza grumi e poi rimettete il pentolino sul fuoco e aggiungete il parmigiano, il bicchiere di latte, il sale, il pepe e la noce moscata. Mescolate a fuoco lento fino ad ottenere una bella crema vellutata, spegnete il fuoco e lasciate riposare. Adesso preparate la salvia croccante :  accendete il forno a 180° gradi, preparate una pastella con 1 cucchiaio di farina, 2/3 dita d'acqua e una presa di sale. Amalgamate il tutto e intingeteci una per una le foglioline di salvia. Disponetele ora su una placca rivestita di carta da forno e cuocete 5 minuti per lato, dopodiché sfornatele e tenetele da parte. A questo punto salate l'acqua per cuocere gli gnocchi e tuffateceli dentro fino a cottura.
Prendete adesso un piatto, disponete sul fondo una buona quantità di fonduta al parmigiano, aggiungete gli gnocchi e completate il tutto con qualche foglia di salvia croccante. Ed ecco il risultato, invitante eh?